Puglia Loves Family - Regione Puglia: parte il progetto di family friendly per le imprese pugliesi

Puglia Loves Family

Presentato nella Camera di Commercio di Lecce dalla CNA di Puglia il progetto PUGLIA LOVES FAMILY per la parte di sua competenza.

Si tratta di un progetto voluto dalla Regione Puglia e affidato in partenariato a CNA, Confindustria, Confcooperative e Confcommercio mirante alla istituzione di un marchio regionale che certifichi che gli esercizi che lo posseggono sono attenti alle famiglie.

Gli operatori che credono nel “target famiglia” come valore da spendersi sul mercato e che desiderano ottenere il logo devono seguire le indicazioni dei disciplinari del settore di appartenenza, fare domanda ed entrare cosi in un circolo virtuoso che la Regione si impegna a diffondere sui suoi canali di comunicazione, nelle fiere nazionali ed internazionali gli operatori family friendly. L’ottenimento del marchio non comporta costi ma, dall’adeguamenti di aspetti strutturali legati agli spazi comuni e di gioco per i bambini, all’arredamento e attrezzature delle stanze e dei servizi, alle tariffe preferenziali, alle attività complementari.

Oggi la Regione Puglia può vantare  5 disciplinari già approvati (pubbliche amministrazioni – comuni; strutture ricettive; stabilimenti balneari; attività culturali e pubblici esercizi che somministrano alimenti e bevande) ma si sta già lavorando per coinvolgere altri settori.

L’incontro ha visto gli interventi della assessora all’industria culturale e turistica Loredana Capone, del Presidente della Camera di Commercio di Lecce Alfredo Prete, del vicesindaco di Lecce Alessandro Delli Noci, della responsabile dell’assessorato al Welfare della Regione Puglia Tiziana Corti, di Giuseppe Mancarella, componente la Presidenza nazionale di CNA Turismo; ed è stato coordinato dal segretario regionale CNA Pasquale Ribezzo.

Di fronte ad una importante platea di operatori ci si è soffermati sul rapporto tra sviluppo turistico, destagionalizzazione, centralità delle famiglie come importanti destinatarie della offerta turistica qualificata in Puglia.

L’attenzione per le famiglie è peraltro confermata da numerosi altri provvedimenti che la Regione ha già adottato e che vedono il protagonismo degli enti locali e delle imprese interessate. Un vero caso di studio è stato l’intervento di Mancarella nella cui azienda balneare già dalla scorsa stagione, e prima ancora che venisse adottato definitivamente dalla Regione, sono stati realizzati tutti gli adeguamenti necessari ad ottenere il marchio. Altrettanto ha dichiarato Alfredo Prete parlando oltre che come presidente della Camera di Commercio, come operatore turistico e balneare.

Su questi temi saranno operativi sportelli delle quattro organizzazioni del partenariato di progetto, miranti ad offrire
assistenza tecnica alle imprese interessate al marchio.

http://family.regione.puglia.it/

Fonte: CNA Puglia